Blog

Formazione a distanza

Pillole di storia della FAD

La FAD (Formazione a distanza) è il pilastro su cui si fonda il metodo CEF Publishing di gruppo Ebano che, attraverso questa modalità, eroga differenti corsi in linea con reali esigenze del lavoro. L’innovazione di una formula versatile come quella della FAD affonda le sue radici nel XIX secolo quando le nuove tecnologie di stampa e lo sviluppo del trasporto ferroviario, danno la possibilità di apprendere anche a coloro che vivono lontano dai centri abitati. Una prima fase evolutiva si ha poi intorno agli anni ’60 quando l’integrazione dei materiali di stampa, le trasmissioni televisive e le nuove opportunità offerte da sistemi all’avanguardia come il telefono e il fax, permettono una maggiore divulgazione del sistema.

È negli anni ottanta che si registra una ulteriore svolta: la nascita della telematica ai fini didattici permette di affinare la proposta e personalizzarla in base al profilo formativo desiderato. Oggi la FAD va di pari passo con l’e-learning: i sistemi fortemente evoluti rendono l’apprendimento un metodo naturale e in grado di ricevere in tempi immediati riscontri sia da parte dei docenti che aggiornamenti sui programmi di studio.

Da ricerche compiute dall’Università di Stanford, è emerso che la formazione a distanza non solo offre un programma completo che niente ha da invidiare ai tradizionali metodi in aula ma, spesso, fa registrare anche medie più alte. Una formazione in divenire, che è stata da sempre moderna, che da sempre ha compiuto un percorso dinamico senza cristallizzarsi in canoni prestabiliti; ad oggi, grazie anche alla crescente presenza del mondo social, la stessa FAD così come l’e-learning introducono un termine sempre più in uso, quello del social-learnig: grazie ad esso, i percorsi didattici diventano personalizzabili, interattivi, comodi e sempre più efficaci. 

 

Fonte immagine: www.corsicef.it


Inserisci un commento.

Tutti i campi sono obbligatori.

Categorie

TWEETS

TAGS

ARCHIVIO